Skip to content

SMALL ART VII^ Rassegna Nazionale del piccolo formato

a cura del collettivo ADSUM

Espongono: MARIA ADDAMIANO; DARIO AGRIMI; LOREDANA ALBANESE; COSMO ALLEGRETTA; ENZO ANGIUONI; CATERINA ARCURI; LEONARDO BASILE; BENNA; LUISA BERGAMINI; MARIA BONADUCE; ROSSANA BUCCI; LOREDANA CACUCCIOLO; RAFFAELE CAPPELLUTI; DANIELA CATALDI; MARIA ELENA COLONNA; MARIO COLONNA; ANGELA CONSOLI; FRANCO CORTESE; CARLO COTTONE; NADIA CULTRERA; ENRICO DE LEO; VITO DE LEO; ANGELA D’ELIA; WANDA DELLI CARRI; DANILO DE MITRI; GIULIO DE MITRI; SILVANA DE PALMA; TEO DE PALMA; PIETRO DE SCISCIOLO; EDOARDO DE STEFANO; SARA DI COSTANZO; NICOLA FILAZZOLA; GIUSEPPE FIORIELLO; LELLO GELAO; SABINO GESMUNDO; PASQUALE GUASTAMACCHIA; MARGHERITA LABBE; ANTONIO LAURELLI; NICOLA LIBERATORE; ORONZO LIUZZI; SALVATORE LOVAGLIO; RUGGERO MAGGI; GIANNA MAGGIULLI; GIUSEPPE MAGRONE; MATTEO MANDUZIO; CRISTINA MANGINI; VITTORIO MANNO; LUCIANA MASCIA; GIOVANNI MORGESE; MAURIZIO MUSCETTOLA; MASSIMO NARDI; MICHELE PALOSCIA; MASSIMO POMPEO; DANIELA RAFFAELE CLITOROSSO; PATRIZIA RICCO; MIRIAM RISOLA; ANGELO RIZZELLI; LUCIA ROTUNDO; ENZO RUGGIERO; GIUSEPPE SCIANCALEPORE; LUIGI SERGI; SALVATORE SIMONETTI; LINO SIVILLI; MARIA TERESA SORBARA; PIETRO TEMPESTA; PAOLO TINELLA; FRANCESCO TULLO; SABRINA VENDOLA; ANNA ZELIGOWSKI.

Video-installazione di GIUSEPPE MAGRONE

Vernissage martedì 5 dicembre 2017 ore 18,30

Presso
ADSUM artecontemporanea
Via Marconi 3/5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi (BA)

visitabile dal 5 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018

orari: dal lunedì al sabato 10,00 -12,30 ;18,00 – 20,00 chiuso giovedì pomeriggio e festivi. Durante questo periodo si terranno nella stessa sede altri eventi collaterali.

La galleria ADSUM artecontemporanea ritorna con la sua annuale Rassegna d’arte del piccolo formato: SMALL ART. Questo evento artistico-mediatico è fondato sul concetto del dono empatico e partecipativo, tra gli artisti offrenti una piccola opera da portare a casa quale augurio di un anno migliore e i visitatori che, se fortunati, potranno iniziare il nuovo anno con un segno di creativa affettività convissuta. Il nostro obbiettivo è riportare l’interesse per la domanda sul senso del fare cultura, ma anche centrare l’attenzione su di un paradosso: la costitutiva essenza plurale di ogni singolare. Vogliamo insistere su quel necessario equilibrio tra il dare e l’avere che è alla base di ogni relazione umana, sul fatto che amare significa modificarsi a vicenda, correre il rischio di sentirsi infranti.
Se anche tu, come noi, credi che l’arte non dia risposte se non ponendo domande, che ogni dubitare sia un creare, che per quanto incompleti e fragili … siamo esseri capaci, tramite la forza delle espressioni artistiche e dell’esperienza estetica, di trarre una sorta di stabilità da ciò che stabile non è.
Se credi in tutto questo, da martedi’ 5 dicembre 2017 vienici a trovare.

Francesco Bonaduce
Collettivo Adsum

Email collettivoadsum.info@gmail.com; adsum.arte@libero.it
Tel 3475562001; 3476502478 www.retearte.it

Coordinamento: Francesco Bonaduce. Ufficio stampa: Nicolò Marino Ceci; Elisabetta Bonaduce. Comunicazione e marketing: Francesco Bonaduce; Mara Germinario; Maria Calembo; Francesco Parisi; Manuela Vista; Edoardo De Stefano. Progetto Grafico: Maria Bruna e Roberto Fracchiolla. Web design: Giuseppe Marella.

Sponsor ufficiali: Bar Duomo Molfetta – Pane & amore Molfetta – Azienda agricola Minafra Ruvo di Puglia.

GIOCO D’ARTISTA

Arte in Gioco. Da Bruno Munari a Pino Pascali

Museo PINACOTECA MICHELE DE NAPOLI – Terlizzi
ADSUM artecontemporanea

1 Aprile 2017 – 22 Aprile 2017
Ideazione del progetto e cura di:
prof.ssa Maria Vinella, Accademia di Belle Arti di Bari.
Coordinamento:
ADSUM arte contemporanea.

Comitato Scientifico: Mibact, Assessorato Cultura Comune di Terlizzi, Università degli Studi di Bari,
Accademia Belle Arti di Bari.
Patrocini: Comune di Terlizzi, Accademia Belle Arti Bari, Università di Bari, Regione Puglia

Artisti: Giovanni Albanese, Maria Bonaduce, Biagio Caldarelli, Pierluca Cetera, Mimmo Conenna, Gaetano Fanelli, Cosmo Laera, Paolo Laudisa, Pino Pascali, Giuseppe Sylos Labini, Nicola Vinci.
Sezione Giovani Artisti: Damiano Azzizia, Mariantonietta Bagliato, Stefania Cicchelli, Mario Red De Gabriele, Cristina Mangini.
Sezione Didattica a cura di Maria Bonaduce e Maria Vinella, artisti: Bruno Munari, Maria Lai, Pino Pascali, Alexander Calder

L’arte e le opere d’arte non rappresentano solo un patrimonio storico e artistico, ma attraverso di esse è possibile scoprire nuovi modi per comprendere la creatività contemporanea. Per secoli l’uomo ha impiegato gran parte del suo tempo libero cimentandosi in giochi di vario genere. Dalla dama alle bocce, passando per i giochi di carte, sin dalle civiltà preclassiche ci sono innumerevoli testimonianze, provenienti da importanti opere d’arte, che illustrano quali fossero i passatempi preferiti. Con l’avvento dell’arte postmoderna il tema del gioco continua ad essere fonte d’ispirazione per artisti di diverse correnti come ad esempio Cézanne, Picasso, Matisse Klee, Kandinsky ecc. Nel Novecento diventano famosi i teatrini di Calder, le marionette dadaiste, i costumi futuristi, le armi-giocattolo di Pino Pascali, i giochi di Bruno Munari, le fiabe di Maria Lai ecc. Anche oggi, molti artisti con l’impiego di materiali diversi, sempre più vari, creano dipinti con paesaggi di fiaba, sculture fantastiche, narrazioni incantate. A loro è dedicato questo progetto di mostra per sollecitare non solo nei grandi ma anche nei più piccoli l’amore e il rispetto per l’arte.Il progetto prevede l’organizzazione di alcuni laboratori d’arte mattutini per le scuole, con visite guidate e incontro con gli artisti. I laboratori per scuole saranno dedicati ai temi della sezione didattica della mostra.

Vernissage sabato 1 aprile 2017 ore 19,30
Interverranno il Sindaco di Terlizzi dott. Ninni Gemmato, Ass. alla cultura avv. Marina Cagnetta, la responsabile della Pinacoteca dott.sa Maria Luisa Guastamacchia e la curatrice prof.ssa Maria Vinella

visitabile dal 1 al 22 aprile 2017
(catalogo della mostra Edizioni Pegasus)
Pinacoteca De Napoli, c.so Dante, 9 – Terlizzi
info@pinacotecadenapoli.com -www.pinacotecadenapoli.com – tel 0803542836
ADSUM artecontemporanea Tel. 3476502478 – adsum.arte@libero.it – www.retearte.it

ARTISTICO AMORE

Centodieci artisti parlano d’amore.

Espongono: M.Addamiano, G.M.Addante, I.Albano, C.Allegretta, A.Bagnardi, G.Barile, A.Barracchia, L.Basile, Benna, R.Benetti, L.Bergamini, A.Biondi, M.Bonaduce, C.Bossi, A.Cacciapaglia, L.Cacucciolo, D.Calfapietro, R.Cappelluti, V.Capurso, M.Caradonna, F.Carbone, E.Carniani, E.Chiavarone, F.Chiricallo, M.Cipriani, M.Colonna, A.Copertino, A.Cossu, V.Cotugno, N.Cultrera, V.deLeo, A.D’Elia, G.D’Elia, W.delliCarri, S.DePalma, P.DeScisciolo, K.DiBari, C.Dicillo S.DiCostanzo, A.DiMichele, G.Dorigo, D.Ferro, W.Festuccia, F.Fioriello, N.Filazzola, E.E.Gadaleta, L.Gelao, S.Gesmundo, M.Gomez, C.Giulianelli, I.Guastamacchia, P.Guastamacchia, M.Labbe, N.Liberatore, O.Liuzzi, E.Luiso, M.Manduzio, F.Manzini, G.Margini, G.Martino, N.Maffia, N.Mastandrea, E.Mastria, G.Messenio, F.Mestria, P.Millico, M.Molinari, F.Molinario, G.Morgese, K.Murrighile, L.Nannini, P.Ober, S.Orlando, M.Paloscia, O.Panebianco, M.Pansini, PG.Pantaleo, G.Passerini, S.Pelle, G.Pensato, P.Petrucci, B.Pierozzi, A.Pilato, M.Pompeo, A.Rapio, P.Ricco, M.Romani, S.Rossi, E.Ruggiero, I.A.Rutigliano, V.Rutigliano, D.Salvadore, P.Sani, A.Saracino, A.Savoi, D.Scarongella, P.Scialpi, D.Sforza, B.Simone, N.Sisto, A.Spizzico, F.Tullo, G.Vallarelli, V.Vasallucci, S.Vendola, G.Visentini, G.Volpe, C.Zanella, I.Zingaro

A cura di  Maria Bonaduce

Vernissage Giovedi 2 gennaio 2017 ore 19,00

Presso Salone S. Francesco – Convento cinquecentesco dei Frati Cappuccini – Terlizzi

visitabile dal 2  al 15 gennaio 2017

orari: dal lunedì al sabato 10,00-13,00  16,00-20,00

Questa mostra appare come uno spaccato, un microcosmo del multiforme ingegno artistico italiano. Volutamente abbiamo messo insieme artisti di tutti i generi artistici per documentare il variegato mondo dell’arte, astenendoci dal compito ingrato della selezione. Siamo tutti sulla stessa barca!Immaginate una grande nave da crociera stracolma di viaggiatori, accomunati dagli stessi  interessi e animati dalla comune passione per l’arte, di ogni tendenza o corrente artistica, convinti di avere qualcosa da dire e da comunicare agli altri e con la certezza e la libertà di essere accettati in nome di un AMORE che supera le barriere del nostro IO artistico.

Lo sappiamo: ogni artista si crede migliore degli altri.

PAROLA D’ARTISTA

A cura di Maria Vinella e Isabella Di Liddo
coordinamento di ADSUM artecontemporanea

Espongono: Maria Bonaduce; Antonio Cicchelli; Angela Consoli; Franco Dellerba; Costantino De Sario; Francesco Granito; Gaetano Grillo; Raffaele Fiorella; Paolo Lunanova; Mauro Antonio Mezzina; Giovanni Morgese; Giuseppe Negro; Pippo Patruno; Annalisa Pintucci; Rosemarie Sansonetti; Giuseppe Sylos Labini

Patrocini: Comune di Terlizzi, Università degli studi di Bari, Accademia di Belle Arti di Bari, Regione Puglia

Comitato Scientifico: Dott. Ninni Gemmato (Sindaco di Terlizzi), Avv. Marina Cagnetta (Ass. alla cultura Comune di Terlizzi), pof.ssa Maria Vinella (Dipartimento Arti Visive, Accademia di Belle Arti), prof.ssa Isabella Di Liddo (Dipartimento LELIA – Lettere Lingue Arti, Università degli Studi di Bari), prof.ssa Francesca Romana Recchia Luciani (Filosofie contemporanee, Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli studi di Bari), prof.ssa Mimma Pasculli Ferrara (Storia dell’arte moderna, Dipartimento LELIA, Università degli studi di Bari), prof.ssa Gigliola Fania (Direttore del Parco Sculture LungoLagoLesina).

La Mostra “Parola d’artista” intende offrire una riflessione sulle Scritture d’Artista che corrispondono, nel contesto dell’arte visiva, ai testi poetici degli scrittori e coincidono con le opere d’arte realizzate, nella nostra contemporaneità, con l’impiego di materiali diversi, sempre più vari, che associano alla pittura e alla scultura i linguaggi multidisciplinari e multicodice. Le Parole d’Artista possono essere intese come pagine visive, dipinti in forma di parola, scultura come racconto, dove la narrazione scorre affiancando al segno il colore, la forma, lo spazio, il volume, ecc. Nate con le prime avanguardie artistiche del Novecento ed in particolare con il Futurismo, tali scritture visive compaiono con l’evoluzione della tipografia futurista avviata da Marinetti, dai libro-oggetto alle tavole parolibere, ai taccuini d’autore, ecc. Oggi le Parole d’Artista si ibridano con nuovi linguaggi e nuovi materiali. Sconfinano con l’installazione, l’ambientazione, la performance. Diventano scritture di luce, fisse o in movimento (fotografia e video). Sono pittura e scultura che usano i mezzi tradizionali dell’arte per raccontare nuovi mondi e inaspettati universi.
Vernissage venerdì 10 giugno 2016 ore 19,00

Interverranno il Sindaco di Terlizzi dott. Ninni Gemmato, ass. alla cultura Avv. Marina Cagnetta e le curatrici prof.ssa Maria Vinella e prof.ssa Isabella Di Liddo.

Presso
Pinacoteca Michele De Napoli – Terlizzi

visitabile dal 10 giugno al 2 luglio 2016
orario:
dal martedì al sabato dalle ore 10.00-13.00 venerdì e sabato aperta anche nel pomeriggio ore 16,00 – 19,00

catalogo della mostra ed. Pegasus in galleria

Pinacoteca De Napoli
c.so Dante, 9 – Terlizzi (BA)
info @pinacotecadenapoli.com -www.pinacotecadenapoli.com – tel 0803542836

ADSUM artecontemporanea
Tel. 3476502478 – adsum.arte@libero.it

BEAUTIFUL MINDS – LA BELLEZZA SALVERA’ IL MONDO

Mostra-evento di arte contemporanea
24 – Aprile – 2016, ore 19:00
presso Clitorosso Art Gallery
beautifulMinds
…”la bellezza salverà il mondo”

beautifulMinds |…”la bellezza salverà il mondo”, una mostra-evento dove alcuni celebri artisti della scena contemporanea locale esporranno le loro opere in un dialogo aperto, tra performance, istallazioni e scrittura, sul tema della bellezza.
L’evento, organizzato dalla Clitorosso Art Gallery e da XYZ Officine, si svolgerà nella più ampia kermesse regionale della “Notte di Inchiostro di Puglia” costruendo un fil rouge collaborativo con il progetto SAVE THE BEAUTY | Con la Cultura si mangia promosso dalla nota galleria d’arte di Taranto ROSSOCONTEMPORANEO.
La mostra avrà luogo nelle sale della Clitorosso Art Gallery, in Piazza Felice Cavallotti, n. 25-26, Ruvo di Puglia (BA).

beautifulMinds |…”la bellezza salverà il mondo” è un progetto corale che, attraverso una mostra collettiva e l’interazione di diversi atti artistico-performativi che si susseguiranno nella serata, si propone di sondare il valore e il senso della bellezza nella sua accezione soggettiva e relativa, nonché l’impatto indelebile che la qualità estetica delle cose apporta in chi guarda.

Per la gallerista-artista Daniela Raffaele, in arte Clitorosso, beautifulMinds è il costrutto sintetico dell’idea che “il bello può emergere solo dall’incontro di belle menti, dove ognuno contribuisce con il suo carico di incantevoli difetti e ambiguità”.
Il centro è la mente, prima di tutto.
La mente non solo come entità capace di generare la bellezza attraverso il pensiero, l’ingegno e l’agire conscio, ma anche come struttura cognitiva capace di coglierla nelle cose. La mente genera e raccoglie la bellezza; e nell’analisi estetica delle cose, la mente indaga incessantemente sull’armonia che sottende la logica relazionale tra gli elementi che compongono il percepibile.

La mostra beautifulMinds è frutto di un gruppo interdisciplinare di lavoro costituito da diversi artisti, selezionati per il carattere multiforme e multisensoriale delle loro opere, nonché per la vivacità espressiva delle loro idee necessaria per poter indagare sul tema della bellezza

Esporranno: Iosca Ivan (pittore); Magrone Giuseppe (Video artist); Clitorosso (pittrice); Tiziano De Venuto (pittore); Annese Fabrizio (fotografo); Bonaduce Maria (pittrice); Zeligowski Annat (pittrice); Spadavecchia Pino (pittore); Morgese Giovanni (scultore); De Leo Vito (pittore); Sannicandro Francesco (scultore); Nello Coppola (pittore).
Durante la Kermesse si susseguiranno gli atti performativi di: Salvatore Bernocco; Sabino De Bari; Dell’Aere Raffaella; Oronzo Liuzzi; Rossana Bucci; Michele Pinto; Fabrizio Fallacara; Lidia D’Abramo; Daniele Passante.

SCHEDA INFORMATIVA
TITOLO MOSTRA: beautifulMinds …”la bellezza salverà il mondo”.
LUOGO: Clitorosso Art Gallery | Piazza Felice Cavallotti 25-26, Ruvo di Puglia (BA).
DATA: 24 aprile 2016
ORARIO START: ore 19:00
ORGANIZZATORI: Clitorosso Art Gallery & XYZ Officine.
DIREZIONE ARTISTICA: Daniela Raffaele, in arte Clitorosso.
PARTNER: Comune di Ruvo di Puglia; La Capagrossa Coworking; Biblioteca l’Agorà-Bottega delle nuvole; Forum dei Giovani di Ruvo di Puglia; Inchiostro di Puglia; ROSSOCONTEMPORANEO; ADSUM Arte Contemporanea.
SPONSOR TECNICI: La Fata del Grano di Marianna Stragapede; Il Vinaio di Daniele Roselli; Pellicani Costruzioni spa.
INFO Tel.: 345 7041221 Facebook: ClitorossoDR

FOR SAVE THE BEAUTY

Con la Cultura si mangia
Notte d’ Inchiostro di Puglia

a cura di Rossocontemporaneo ,
Linea d’arte e
ADSUM artecontemporanea

Palazzo Russo Frattasi – BARI
24 aprile 2016 ore 18,00
Una serata dedicata alle forme più svariate d’arte: Video, musica, danza, istallazioni

PAESAGGIO CONTEMPORANEO – ARTISTI ADSUM IN POLONIA

KSIAZNICA BESKIDZKA – Bielsko-Biala

10-24 Novembre 2015

a cura del Centro Italiano di Cultura Bielsko-Biala

L’inaugurazione della mostra, organizzata con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Italiana a Varsavia e dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia, si terrà il 10 Novembre alle ore 18:00 nella sala espositiva della biblioteca Beskidzkiej di Bielsko-Biala.

con la collaborazione del Centro Culturale Silos – Novara ed ADSUM Artecontemporanea – Terlizzi

Presentazione di Luca Mattioli

Si ringraziano

Ambasciata d’Italia Varsavia
Istituto Italiano di Cultura di Cracovia
Comune di Bielsko-Biala
AQUA S.A. Bielsko-Biala

 

ORA BLU

Mostra personale di Maria Bonaduce

Vernissage domenica 1 novembre 2015 ore 19,00

Presso
“SPLEEN” Caffè letterario
Via Rogadeo 39 – Bitonto

In collaborazione con
ADSUM arte contemporanea – Terlizzi

visitabile dal 1 al 29 novembre 2015

orario:
dal martedì al sabato ore 8.00 – 24.00 domenica e festivi ore 10.00 – 24.00 – chiuso il lunedì
per info: spleencafe39@gmail.com – www.retearte.it – Tel. 0802082398

 

Sul tema delle città, della metropoli del Duemila, molti artisti italiani delle ultime generazioni hanno elaborato le loro opere. Al pari di giovani autori come Damioli, Cingolati, Pusole, Cascavilla,
De Paris, etc, Maria Bonaduce si lascia attrarre dagli aspetti iconografici urbani più attuali: scorci architettonici neo-moderni, paesaggi artificiali deformati dal linguaggio pubblicitario, agglomerati postindustriali, caos dell’iperattivo movimento cittadino, esotismo ingannevole dei paesaggi da cartolina. Utilizzando punti di vista lontani e ampie panoramiche, l’artista realizza “esatte vedute”, dove i colori accesi e seducenti si smorzano nelle ombre dei “notturni”.Tra reale e immaginario, queste “vedute contemporanee” nascondono la confusa identità dei luoghi dell’habitat metropolitano nell’assenza parziale di luce; solo nei suggestivi notturni, infatti, la confusione si dissolve e il rumore si perde, scomparendo nell’oscurità seducente. Maria Vinella

Risvolti d’amore

638b4c09059b18cdba7e4610c5c626d8

CANTICO DELLE CREATURE

Comunità di S. Leo Magno e ADSUM artecontemporanea

Espongono: Maria Addamiano, Maria Bonaduce, Daniela Calfapietro, Mario Colonna, Vito de Leo, Giovanni Morgese, Stefano Pelle, Patrizia Ricco, Giuseppe Sciancalepore, Franco Tullo,

Intervento di Francesco Parisi e di fr. Guarino Valentino ofm parroco e superiore della comunità di San Leone Magno

Inaugurazione domenica 28 settembre 2015 ore 18,30

Visitabile dal 28 settembre al 5 ottobre tutti i giorni dalle 18,30 alle 20,30

Presso : Chiostro convento S. Leo Magno viale Giovanni XXIII 121 Bitonto

Info e contatti:

Tel. 3476502478
www.retearte.it
adsum.arte@libero.it

Convento – Parrocchia San Leone Magno

Tel. 080 3751136

Il progetto espositivo è dedicato al “Cantico delle Creature” (Canticus o Laudes Creaturarum) anche noto come Cantico di Frate Sole, il testo poetico più antico della letteratura italiana che si conosca, redatto da San Francesco d’Assisi nel 1224.
Il progetto invita gli artisti ad esprimersi ed a riflettere, nei diversi linguaggi artistici con la propria tecnica e il proprio immaginario, sulla visione di fratellanza umana e naturale che rappresenta il cuore del messaggio francescano, tema di grande attualità. L’amore per la natura sfocia e si condensa poi nell’amore per il vertice della creazione: l’uomo. L’uomo, in particolare l’artista, è chiamato ad essere nel creato il custode ed il coltivatore della Bellezza, come ha affermato Papa Francesco. Il divino si manifesta nelle opere del creato e l’artista dotato di autentica intuizione si adopera per interpretarne il mistero nascosto, facendolo diventare parte integrante della creazione artistica. L’arte, dunque, può diventare un veicolo, affinché l’uomo prenda maggiore coscienza del suo essere artefice nonché promotore della Bellezza, custode e responsabile dei beni della creazione, patrimonio di tutti e non solo di alcuni.
Questa mostra verrà ospitata nello splendido chiostro della Badia di S. Leo Magno uno dei complessi monastici più antichi e suggestivi sito a Bitonto in provincia di Bari.

 

SPETTACOLI DA TASCHINO: DUE X DUE

Un’idea di L.A.R.A. (L’Arte Respira Ancora)
propone

DUE x DUE: due artisti visivi, Maria Bonaduce e Giovanni Morgese, per due artisti del suono, Lara Ingrosso e Francesco del Prete.

Ospiti del prossimo appuntamento, il 5 Luglio 2015 presso ADSUM Artecontemporanea (Terlizzi – BA), i RESPIRO.. Conosciamoli:
Il violino a cinque corde color azzurro cielo di Francesco Del Prete, una pedaliera multi-effetto per colorare ed elettrizzare suoni e timbri dello strumento ed una loop-machine che registra e sovraincide le varie tracce. Poi la voce, quella di Lara Ingrosso.
Due viaggiatori, a occhi chiusi la sensazione che siano molti di più.. in una sola parola, RESPIRO…

Il viaggio tra le opere di Morgese e Bonaduce sarà costellato dai momenti musicali del duo violino e voce Respiro ( www.irespiro.it ) . Quattro artisti che sanno reinventarsi e reinventare.. Giovanni e Maria attraverso il riciclo e la lavorazione di materiale organico ed inorganico, uno focalizzandosi sulla forma l’altra sul colore, Lara e Francesco con i loro due strumenti melodici e l’ausilio dell’elettronica.
In questo dialogo tra suono, voce, forma e colore verrà coinvolto anche lo spettatore attraverso un divertente gioco analogico.
Primo appuntamento: 5 Luglio ore 19,30 presso Adsum ArteContemporanea
Secondo appuntamento: 10 Ottobre ADSUM arte contemporanea- Terlizzi (BA) partecipa alla settimana del Contemporaneo e alla giornata del contemporaneo AMACI 2015( http://www.amaci.org/gdc )promossa dall’Associazione Italiana dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, con la mostra-concerto

NECESSARIA LA PRENOTAZIONE!

Per info e prenotazioni: 338 2738604 laraingrosso@gmail.com
Luogo fresco-si consiglia abbigliamento adeguato.

SPETTACOLI DA TASCHINO

ADSUM ospita gli SPETTACOLI DA TASCHINO
Un progetto di L.A.R.A. (L’Arte Respira Ancora)

Cosa sono?
Sono i primi risultati di un progetto più ampio, ossia la creazione di una rete di sale, salotti, stanze di piccole dimensioni in cui proporre spettacoli piccoli e raffinati e in cui l’ascolto, il confronto, la condivisione possano (ri)diventare protagonisti.

1° spettacolo interattivo “Il cadavere squisito”. Scopriamo di cosa si tratta..

E’ un gioco, nel nostro caso, di tela e pennelli, pastelli, penne ecc.. che consiste nel creare un quadro con un lavoro di gruppo, in cui però ogni partecipante ignora i contributi dei suoi compagni. Vi parteciperanno anche dei pittori professionisti e le opere verranno infine regalate tramite sorteggio.
Il progetto è di Lara Ingrosso con la partecipazione del noto artista leccese Maurizio Muscettola
Per gli appassionati di disegno, di pittura, o per chi desidera trascorrere una serata all’insegna dell’arte e dell’incontro..

Nozze Cana

L’opera dell’artista Maria Bonaduce al Seminario Vescovile di Molfetta

UN DIPINTO PER GUARDARSI DENTRO, ALLA RICERCA DEL PROGETTO DI DIO

Venerdì 15 maggio alle ore 19.00 presso l’Auditorium “A. Salvucci” del Museo Diocesano di Molfetta sarà
presentata al pubblico l’opera dell’artista terlizzese Maria Bonaduce, donata al Seminario Vescovile di
Molfetta in occasione dell’Anno Giubilare dell’Istituzione per il III centenario della sua fondazione (1714-
2014). Il dipinto ad olio su tela (cm 300x 200) si ispira all’icona biblica delle Nozze di Cana (Gv 2,1-12) e
raffigura il primo “segno” compiuto da Gesù durante un banchetto nuziale.

«La scena – spiega don Michele Amorosini, rettore del Seminario Vescovile e Direttore del Museo
Diocesano – si svolge eccezionalmente non a Cana, ma è trasferita in una location particolare, nella
struttura del Seminario: gli elementi architettonici richiamano quelli della ex Cappella del Convento dei
gesuiti, oggi Auditorium del Museo Diocesano, con una vista che si apre sul Duomo di Molfetta e sull’antica
sede del Seminario. Sulle due colonne centrali le insegne di Papa Francesco e quelle del Vescovo Mons. Luigi
Martella». Nella tela, inoltre, diversi sono i riferimenti vocazionali: dagli sposi che indicano che il primo
vivaio di ogni vocazione è la famiglia all’atteggiamento del fanciullo che non esprime semplice curiosità, ma
il “guardare dentro”. «La vocazione nasce e cresce nella ferialità, espressa dalle giare piene d’acqua, in un
cammino di fede; è il saper leggere dentro gli avvenimenti e le situazioni quotidiane. Il bambino rappresenta
la vocazione, la ricerca del progetto di Dio sulla propria vita».

La realizzazione della tela (particolare in foto), donata da alcuni benefattori dell’istituto formativo
diocesano, è stata affidata all’artista terlizzese Maria Bonaduce. Nata a Terlizzi (Ba) nel 1955 dove lavora
dal 1973, anno in cui ha terminato gli studi artistici, ha esposto in varie mostre, in Italia e all’estero
(Canada, Messico, Ungheria, Francia, Stati Uniti, Emirati Arabi, Bulgaria, Romania, Inghilterra). Predilige la
tecnica dell’acquerello ricevendo importanti consensi internazionali. Notevole ritrattista e paesaggista, da
diversi anni si dedica all’Arte Sacra con dipinti e vetrate istoriate.

Alla serata di presentazione interverranno S.E. Mons. Luigi Martella, Vescovo della Diocesi, don Michele
Amorosini e l’artista Maria Bonaduce. La tela, esposta presso il Museo Diocesano sarà collocata
successivamente negli ambienti del Seminario Vescovile.

MUSEO DIOCESANO

Socc.Coop. FeArt
T. 348 41 13 699 | www.museodiocesanomolfetta.it |
info@museodiocesanomolfetta.it | feart@legalmail.it

“PETALI DI ME IN VOLO” DI ROSSANA BUCCI

La ADSUM ARTECONTEMPORANEA presenta la silloge di poesie di Rossana Bucci “Petali di me in volo”, pubblicata nella Collana Secop Start della SECOP Edizioni.

L’appuntamento è per sabato 21 febbraio 2015 alle ore 18.30 in Via Marconi 3, Palazzo della Meridiana a Terlizzi (BA), per scoprire insieme il percorso dell’autrice che, come dice Oronzo Liuzzi nella prefazione al libro “I versi di Rossana Bucci viaggiano luminosi nell’emisfero, sapore di storia non solo sua ma di tutti gli esseri umani. Vibrano. Emigrano trepidanti nel sogno e nella realtà. Camminano insieme a noi. Fragili, brulicano nella grandezza dei segni. Inseguono il tepore degli abbracci e ci trasmettono messaggi che gravitano nell’aria della nost…ra società alienata dal progresso tecnologico, della nostra epoca e sul nostro vivere. La sua scrittura decisa ed essenziale esplode alla luce, incombe sulle cose, accoglie il nuovo sapere dell’uomo e si lascia guidare dalle onde energetiche del cuore.”

Raffaele Piazza, recensendo la raccolta di Rossana Bucci su Poetrydream, ha scritto che: “La poeta, praticando una poetica neolirica tout-court, con venature che sfiorano l’elegia, nei suoi versi leggeri e icastici, svela se stessa, scendendo nelle profondità della sua anima, della sua mente, mettendo felicemente in luce, attraverso un caleidoscopio di immagini, la sua vita di giovane donna, di madre, di figlia, di artista poliedrica.”

La serata vedrà l’intervento del poeta Oronzo Liuzzi e dell’autrice.

In contemporanea sarà visibile in anteprima la grande tela: “Nozze di Cana” dipinta da Maria Bonaduce destinata al seminario Vescovile di Molfetta.

MADRE ITALY – ARTISTI ITALIANI A LONDRA

ART GALLERY “THE TABERNACLE”

34-35 Powis Square, London

3 – 12 febbraio 2015

INAUGURAZIONE martedì 3 febbraio ore 17

A cura dell’Associazione Artisolide di Novara (Italy)

collaborazione di Le Dame Art Gallery – Londra

e ADSUM Artecontemporanea – Terlizzi (BA)

Testo in catalogo di Mirella Bertinotti

Idee, tecniche, passioni, storie espressive e speranze della migliore arte italiana si presentano all’Art Gallery “The Tabernacle” di Londra.

La città londinese è una delle più importanti e prestigiose capitali internazionali dell’arte ed evoca pubblico glamour, internazionale, competente.

Selezionati artisti italiani provenienti da tutte le regioni, eterogenei per formazione, generazione, tematiche e ispirazioni presentano all’interno del più famoso community center di Notting Hill la loro interpretazione del concetto di italianità con un significato estetico-espressivo di chiaro, forte e netto impatto.

Tutto questo e altro ancora offerto su 1600 cm quadrati di superficie (40×40) pensati e lavorati con positiva energia da parte di ogni artista.

I lavori in mostra alla The Tabernacle si fanno promotori di uno spaccato artistico-culturale dal quale emerge una felice dimostrazione di vitalità ideativa e freschezza comunicativa di elevato livello. Gli artisti presenti sono diretti eredi della straordinaria tradizione artistica e culturale italiana che dalla grande stagione rinascimentale filtra attraverso i secoli e arriva sino ai nostri giorni.

Dove gli artisti hanno individuato il più puro e vitale “Made in Italy”?

Le categorie esplorate sono molteplici.

Si va dal paesaggio naturalistico con costiere, colline, laghi e montagne a quello cittadino con scorci delle più belle cittadine e dei borghi più suggestivi. Dai prodotti della gloriosa industria con la Ferrari, la Vespa, la famosa moka della Bialetti, alla moda e allo stile italiano, ai prodotti dello straordinario artigianato riconosciuti in tutto il mondo come emblema e icone dell’Italia.

Alcuni artisti si sono ispirati alla famosa e invidiatissima tradizione enogastronomica italiana, il vino, la pasta, l’olio, il Parmigiano, la pizza sono interpretati dall’estro dei diversi artisti.

Molti i ritratti che rappresentano personaggi della storia, della moda, dello spettacolo, della politica e dello sport, esempi di talento, impegno, passione e dedizione.

Non manca un omaggio al pensiero e alla cultura italiana figlia della grande tradizione umanistica del quale spirito ancora oggi si nutre e discende la nostra migliore arte contemporanea.

Sono orgogliosa di poter presentare questa delegazione artistica italiana nel Regno Unito, convinta della qualità e originalità degli elaborati tutti realizzati per “MADRE ITALY, un’iniziativa fortemente voluta da Massimo Romani, Presidente nonché artista dell’Associazione “Artisolide” di Novara.

La mostra al The Tabernacle è la più recente delle iniziative curate da Massimo Romani, con la collaborazione di Fabrizio Molinario, per presentare artisti italiani all’estero, infatti viene dopo la grande mostra itinerante “Paesaggio italiano” presentata nel 2013 in cinque Musei in Romania e una Galleria d’Arte Moderna a Silistra in Bulgaria.

Mirella Bertinotti

 

Ideas, techniques, passions, expressive stories, and hopes of the best Italian art are presented at the art gallery ‘The Tabernacle’ in London.

The city of London is one of the most important and prestigious international capitals of art, and attracts a glamorous, international, and competent public.

Selected Italian artists from all of the regions, varying in their education, realisation, themes, and inspirations are exhibiting their interpretations of being Italian in the famous Notting Hill Community Centre. This exhibition has an aesthetic-expressive significance with a clear and strong impact.

All of this and more offered on a surface of 1600 square cm (40×40), which is designed and made with a positive energy by each artist.

The exhibits at The Tabernacle are themselves promoters of a range of artistic-cultural entities, from which emerges a happy demonstration of ideas and a freshness of communication at a high level. The artists are inheritors of the extraordinary artistic and cultural Italian tradition of the renaissance period filtered through the centuries, and arriving to our present day.

Where the artists have identified the purest and essential “Made in Italy” the subjects are various. They go from the countryside of coasts, hills, lakes, and mountains, to beautiful views of towns and villages. From the glorious industrial production of Ferrari, Vespa, the famous coffee pot of  Bialetti, Italian style and fashion, to hand-made products recognised all over the world as Italian emblems and icons.

Some artists have been inspired by the famous and envious Italian eno-gastronomic tradition: wine, pasta, olive oil, Parmesan cheese, and pizza. Many of the pictures represent personalities from history, fashion, show business, politics, and sport. These are examples of talent, hard work, passion and dedication.

Of course a reference to philosophy and Italian culture is not missing. These are sons of the great humanistic tradition, which even today is nurtured and is present in our best modern art.

I am proud to be able to present this Italian artistic delegation in the United Kingdom, and I am convinced of the quality and originality of the works exhibited for “Madre Italy”. This initiative was particularly sought by Massimo Romani, the President, as well as artist, in the “Artisolide” Association in Novara.

The exhibition at The Tabernacle is the most recent of the initiatives managed by Massimo Romani, with the collaboration of Fabrizio Molinario, which presents Italian artists abroad. In fact, it comes after the great exhibition “Paesaggio Italiano” presented in 2013 in five museums in Romania, and in the Modern Art Gallery at Silistra in Bulgaria.

Mirella Bertinotti

GLI ARTISTI

Maria Addamiano, Andrea Albanese, Anna Maria Artegiani, Antonella Avataneo, Davide Baroggi, Angiolo Barracchia, Pierangelo Bertolo, Maria Bonaduce, Alberto Bongini, Roberto Borra, Carla Brandinali, Susy Cagliero, Andrea Calabrò, Daniela Calfapietro, Angela Maria Capozzi, Albino Caramazza, Sonia Carella. Marita Cavaliere, Daniela Celi, Eugenio Cerrato, Simonetta Chierici, Milena Chiodi, Marco Coldesina, Alessandra Cossu, Luciano Crepaldi, Giovanni Crippa, Marco Currò, Vito De Leo, Laura Dell’Erba, Carla Demichelis, Roberto De Nisi, Matteo De Palma, Silvana De Palma, Carlo Dicillo, Angela Laura Di Fazio, Marcello Diotallevi, Alessandro Docci, Massimiliano Fabris, Silvy Favero, Davide Ferro, Sissi Teresa Figliola, Maurizio Filippi, Sergio Franzosi, Alessandro Fronterrè, Marina Furlanis. Olivia Giarrusso, Carlo Iorietti, Rossella Lombardi, Francesca Lupo, Umberto Maglione, Arnaldo Mangini, Silvana Marra, Fabrizio Martinelli, Maxtin, MC, Alessandro Merlo, Ezio Minetti, Fabrizio Molinario, Micaela Molinario, Paolo Ober, Michelle Odelin, Nicola Palermo, Maria Cristina Pavesi, Gabriella Pettinato, Marika Pozzi, Michele Protti, Daniela Raffaele “ClitoRosso”, Eufemia Renzi, Elena Rivautella, Massimo Romani, Anita Rossi, Antonio Russi, Fabio Savoldi, Nunzio Scibilia, Corrado Simeoni, Cecilia Simone, Walter Simonetti, Amanda Stefanelli, Anna Strada, Gabriele Targa “Kamalele”, Francesco Tullo, Vincenza Vasallucci

 

A CURA DILEDAME ART GALLERY artisolide associazione di volontariato

SMALL ART – VI^ Rassegna Nazionale del piccolo formato

 

Patrocinio del Comune di Terlizzi

a cura di : Maria Bonaduce e Michele Cipriani

interventi: dott. Ninni Gemmato sindaco di Terlizzi – Michele Cipriani

testo di Luigi Dello Russo

 

Espongono: Lucrezia Abadessa; Maria Addamiano; Natale Addamiano; Loredana Albanese; Cosmo Allegretta; Nicola Ancona; Angiolo Barracchia; Umberto Basso; Maria Bonaduce; Franco Bratta; Enzo Briscese; Rossana Bucci; Lucia Buono; Daniela Calfapietro; Francesco Chiricallo; Clitorosso; Mario Colonna; Alessandra Cossu; Angela D’Elia; Enrico de Leo; Vito de Leo; Silvana De Palma; Paolo De Santoli; Lello Gelao; Pasquale Guastamacchia; Michele La Tegola; Oronzo Liuzzi; Fiorella Manzini; Angela Masiello; Enza Mastria; Mauro Molinari; Roberto Montemurro; Giovanni Morgese; Maurizio Muscettola; Anna Pasquale; Stefano Pelle; Bruno Pierozzi;  Alfredo Pierucci; Patrizia Ricco; Ilaria Alessia Rutigliano; Giuseppe Sciancalepore; Rosa Scorca; Giovanni Sigrisi; Lino Sivilli; Arianna Spizzico; Amanda Stefanelli; Franco Tullo; Sabrina Vendola; Giuseppe Visentini.

Vernissage sabato 6 dicembre 2014 ore 18,30 – estrazione lotteria d’arte Fund raising ore 19,30

Presso

ADSUM artecontemporanea
Via Marconi 3/5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi (BA)
 

visitabile dal 6 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015 orari: dal lunedì al sabato 10,00-12,30 ;18,30-20,30 chiuso giovedì pomeriggio e festivi

Come ogni anno ADSUM artecontemporanea, in occasione delle festività natalizie, organizza la Rassegna nazionale del piccolo formato intitolata :”SMALL ART” quest’anno alla sua  VI^ Edizione.

Si stanno affermando nel mondo, in particolare nelle citta’ internazionali delle nazioni avanzate d’avanguardia culturale le mostre empatiche: nello specifico quelle a divulgazioni storiche come quella nel  Museo dell’ Olocausto a Washington, quella sull’ emigrazione internazionale in Belgio. Quale il motivo? Semplice: fondere fatti storici con la partecipazione delle emozioni, mescolando cioe’ conoscenze razionali con quelle irrazionali che vengono dal cuore. La conferma dell’ utilita’ di tale ‘fusione’ e funzione viene dagli studi delle neuroscienze. Lo studioso De Luca conferma che, durante la partecipazione visiva ad una mostra di tal genere, ” nel cervello si attivano zone che comprendono i famosi ‘neuroni specchio’ , quelli che ci permettono di provare empatia…e in queste zone del cervello sono tanto piu’ attivi quanto maggiore e’ la conoscenza che abbiamo..”.

Noi della galleria Adsum, pur nei limiti oggettivi locali, abbiamo voluto creare un piccolo evento artistico- mediatico fondato su una possibile empatia ..quella del dono partecipativo tra gli artisti offrenti una piccola opera da portare a casa quale augurio di un anno migliore e i visitatori che, se sorteggiati, potranno iniziare il nuovo anno con un segno di creativita’ e affettivita’ convissuta.

Pertanto il dono cosi’ diviene multiplo e circolare: donano gli artisti, vincono doni i partecipanti, la cittadinanza avra’ in dono un evento culturale. Poco o molto che sia, piccolo o grande, il dono e’ lo specifico delle feste natalizie.

Il Natale e’ una festa antica e globale: la pratica del dono si rintraccia infatti in manifestazioni e tradizioni di diversi popoli orientali ed occidentali. La Galleria Adsum non si sottrae a tale festivita’ laica e sacra allo stesso tempo..come d’ altronde e’ stato fatto negli anni scorsi. Per questo il sorteggio sara’ effettuato il 6 dicembre , il giorno di S. Nicola, anche se la mostra dei ‘doni’ si protrarra’ fino all’Epifania: da un donatore a una donatrice! Si e’ in attesa: e’ una festa ‘povera’ ma di comunicazione umana. E’ per questo il massimo: incontrarsi e stare insieme…e questo e’ l’ optimum in un momento politico di estrema conflittualita’ in un paese che ha diversi e consistenti problemi da risolvere.

Luigi Dello Russo

 

 

ADSUM artecontemporanea

www.retearte.itadsum.arte@libero.it Tel. 3476502478 –

Art director: MARIA BONADUCE e GIOVANNI MORGESE

Ufficio stampa: NICOLO’ MARINO CECI

Comunicazione e marketing: FRANCESCO PARISI

Progetto grafico: PATRIZIA RICCO

Collaboratori: CINZIA MEMOLA – GIUSEPPE MARELLA  – SALVATORE SIMONETTI – VITO DE LEO-GIANRAFFAELE PORFILIO

LE STAGIONI Omaggio a Tonino Guerra

Presentazione del libro di Nicola Filazzola
dedicato al grande maestro del cinema Tonino Guerra

interverranno:

Mario Colonna Pittore, scultore
Antonio Andrisani Regista, sceneggiatore
Nicola Filazzola, Pittore
Domenica, 23 novembre 2014 – ore 18,00

presso:

A D S U M ARTECONTEMPORANEA
Via Marconi, 5 – Palazzo della Meridiana
TERLIZZI

Il libro della settimana:”Nicola Filazzola: Omaggio a Tonino Guerra
Due lirici s’incontrano tra mondo contadino del Nord e del Sud Italia, primavere e inverni, i sogni dei bimbi e la musica della neve, i colori del cielo e il profumo del grano, le voci delle allodole e le evocazioni da “notti bianche”. Sono Nicola Filazzola, pittore lucano di riconosciute qualità, dal segno realista che si fa magico e fiabesco, e Tonino Guerra, il poeta romagnolo, sceneggiatore di tanti capolavori del cinema italiano, scomparso nel 2012. Dopo la morte del collaboratore principe di Federico Fellini, l’artista che vive e lavora a Matera, nel cuore dei “Sassi”, ha voluto illustrare dodici breve composizioni di Guerra dedicate alle stagioni. È un omaggio felice, commosso, che ha il senso di ritrovare ancora una volta l’amico che se n’è andato. Ne sono nati una mostra e questo piccolo e ricco — umanamente e artisticamente — libro: “Le stagioni. Omaggio a Tonino Guerra”, pubblicato dallo Spazio dell’Angelo. Raccoglie i versi di Guerra e le opere di Filazzola, che mosse i suoi primi passi nel solco della Nuova Figurazione, oltre a varie fotografie e ad alcune poesie dello stesso pittore.

a cura di Massimo Novelli

13 ARTISTI PER 13 CAVALIERI – MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA

Patrocini: Comune di Barletta; Regione Puglia; Provincia BAT; Ministero per i beni e le attività culturali; Prefettura Barletta, Andria,Trani
A cura di: Ce.S.A.Coo.P.arte con la collaborazione di ADSUM artecontemporanea

Espongono: Angiolo Barracchia, Umberto Basso, Maria Bonaduce, Mario Colonna, Paolo De Santoli, Paolo Fanizza, Pasquale Guastamacchia, Roberto Montemurro, Giovanni Morgese, Stefano Pelle, Giuseppe Rizzi, Sergio Rubini, Franco Tullo.

Presso:
Palazzo del Governo Prefettura BAT via Cialdini, 60 Barletta.

presentazione di Francesco Parisi

Vernissage giovedì 30 ottobre 2014 ore 20,00 presso Palazzo del Governo Prefettura BAT via Cialdini, 60 Barletta.
Conferenza stampa giovedì 30 ottobre 2014 ore 17,30 Palazzo La Marra

visitabile dal 30 ottobre al 29 novembre 2014

orari: dal lunedì al sabato 10,00-12,00;17,00-20,00

In occasione del 511° anniversario della Disfida di Barletta, gli artisti della presente esposizione propongono una riflessione corale in forma plastica sull’epico “fatto d’arme”, in una partecipazione collettiva di livello qualitativamente elevato; vigorose e collaterali testimonianze di ricerca visiva in grado di narrare il presente ed instaurare un’interconnessione di luoghi e memoria, nel solco di un dialogo vivido con il patrimonio storico-antropologico di un territorio.
Tredici i cavalieri italiani, di diversa provenienza guidati da Ettore Fieramosca, vincitori del certame cavalleresco; tredici gli artisti intervenuti che, per i propri lavori scultorei, hanno adoperato i materiali più disparati quali terracotta, bronzo e assemblaggi.
Passando in rassegna brevemente le singole presenze artistiche, nel tentativo di leggerne e tradurne le soluzioni formali in termini prosastici, si aggregano, solo per comodità di lettura, gli autori tendenzialmente affini per impianto compositivo, tessiture plastiche ovvero per i materiali utilizzati.
Compattezza, slancio e forza primaria innervano le opere di Sergio Rubini e Pasquale Guastamacchia. Il manufatto del primo pur compatto, stagliandosi nella vertigine del verticalismo, sprigiona una conquista spaziale propulsiva e una graffiante sospensione temporale. Una plastica statuaria massiccia e realismo plastico, coniugati all’indomabilità e selvaticità della materia secondo diagonali dinamiche, narrano il disarcionamento del cavaliere nell’opera di Guastamacchia. In un evidente gioco di contrappunti, utilizzando il ferro nel suo scabro vigore, Giovanni Morgese infrange la compattezza dei volumi con spirito “destruens” ; un dilaniamento sordo, nella coscienza drammatica della Caduta quale ineluttabile esperienza umana.
Alcuni autori ricorrono alla terracotta. Creazione eloquentemente fresca, ponderosa ed equilibrata quella di Roberto Montemurro: disarmata e disarmante vena fiabesca convogliata da un cavallo bianco che richiama la pietra murgiana e un cavaliere dalle fattezze federiciane. Eleganza e fluidità esprime l’articolazione volumetrica delle opere di Stefano Pelle e Paolo Alessandro Fanizza. Cavaliere e cavallo interagiscono fino a fondersi in una avvolgente simbiosi nell’opera dell’artista barlettano: una vitalità dirompente in virtù di un vortice onirico e vibratile che concretizza la fusione in uno dei due corpi, quasi a rappresentare una figura di sembianza centaurica. Ne L’offesa, Fanizza con sintetica compattezza coglie l’estremo agonismo della materia, nello scontro fra due cavalieri, e ne svela le sensazioni tattili con un linguaggio animato e vivace.
Altri lavori scultorei si caratterizzano per soluzioni spaziali tendenzialmente di stampo eroico e monumentale e fortemente catturante sul piano dei richiami memoriali. La tomba di Ettore di Giuseppe Rizzi è un omaggio funebre a Fieramosca; un discoide su cui è scolpito un volto, poggiato su un basamento di marmo travertino e spezzato nella sommità da segni acuminati che rivela essenzialità concettuale. Enfatizzando con scrittura gestuale decisa il complesso delle contorsioni che le figure impongono alla loro corporeità, Mario Colonna sottolinea lo spessore semantico della materia: distinte unità cellulari, come particolari di una invenzione plastica unitaria ed autonoma. Lamine dorate e un basamento in malachite incarnano un messaggio di forza, sicurezza e difesa ne Il prode di Maria Bonaduce: una lingua luminosa per ieraticità e suggestioni archetipiche, epifania vigorosa che sostiene ed acquieta.
A chiusura, le espressioni plastiche segnate da una grammatica scultorea oggettuale in senso ampio. Dimensione epica e ludica, trame e suggestioni intimiste, sequenze significanti di tracce e cifrari identificativi, immaginifica composizione ritagliata nello spazio caratterizzano le opere degli artisti barlettani Umberto Basso e Angiolo Barracchia. Il primo, piega il forte potere evocativo del libro d’artista ad un’attitudine costruttiva di connessione fra elementi simbolici e letterari di timbro gioiosa e leggera, sostanziata di sogno e bisogno. In un dialogo intimo e segreto con i suoi oggetti, Barracchia veste i panni del puparo-cuntista nel suo Teatrino della fantasia, soffermandosi piacevolmente nel raccontare, in un’atmosfera fiabesca e fluida e attingendo al bagaglio dei suoi ricordi d’infanzia, la vasta materia cavalleresca. Matericità consunta e necessità oggettuale, intrisa di ironica e fresca curiosità, corredano il libero gioco del collage polimaterico –tecnica dal retrogusto neodadaista- delle opere di Francesco Tullo e Paolo De Santoli. Plastica, legno, ferri arrugginiti ed altri materiali di scarto della vita quotidiana vengono manipolati, elaborati ed assemblati ed acquisiscono una nuova vita. Si regge su un gioco di forme, un assemblaggio che funge da espediente per visualizzazioni e proiezioni fantastiche l’azione del condottiero modellato dal primo. In De Santoli, peraltro, un’ignota e contagiosa energia, riverberi e accensioni solari rendono al contempo tattile la contiguità fra densità e rarefazione dell’essere, sul filo di un tempo di sospensione e astrazione di calviniana memoria.

Francesco Parisi
www.retearte.it – adsum.arte@libero.it Tel. 3476502478

LA CROCE NOSTRA SPERANZA

 

In esposizione le opere di: Maria Bonaduce e Giovanni Morgese

 

Vernissage giovedì 11 settembre 2014 ore 20,00

 

Presso il Salone S. Francesco – Santuario SS. Crocifisso Via san Francesco d’Assisi, 196 – Rutigliano

 

Presentazione di P. Massimiliano Carucci

 

visitabile dall’ 11 al 15 settembre nei seguenti orari: giorno 12  e 13 ore 9 – 12; giorno 14 ore 9 – 12 e 17 – 20; giorno 15 ore 9 – 12.

 

In occasione della festa liturgica dell’Esaltazione della Croce, la comunità francescana del Santuario del SS. Crocifisso di Rutigliano in collaborazione con ADSUM arte contemporanea di Terlizzi ospita, nel salone S. Francesco, la mostra : ” LA CROCE NOSTRA SPERANZA” curata da P. Massimiliano Carucci, Rettore del santuario.

In esposizione le opere di scultura e pittura dell’artista Giovanni Morgese e una video proiezione di circa duecento opere ad acquerello e pastello dell’artista Maria Bonaduce. Queste ultime hanno illustrato dal 1999 al 2012 il noto Almanacco cappuccino a diffusione nazionale “Fra’ Pace e bene”. Un variegato itinerario sul sacro con una particolare attenzione al tema del dolore e della speranza.

Così scrive P. Massimiliano: “C’è una luce che illumina costantemente il buio della nostra esistenza umana e questa luce si chiama speranza.  La speranza è attesa e fiducia che si realizzi quanto il nostro cuore desidera e quanto ci è stato promesso. Tutta la nostra vita è una promessa: promessa di felicità, promessa di eternità, promessa di realizzazione massima dell’esistenza. Tutte queste promesse incontrano, nella loro realizzazione, innumerevoli ostacoli a tal punto che molto spesso ci fermiamo e dubitiamo di poter raggiungere la meta.

Si rende indispensabile la Speranza, da non confondere con l’ottimismo o con il pensiero positivo. Per noi cristiani la speranza coincide con l’ardente attesa della piena rivelazione di Gesù, Figlio di Dio. Tale rivelazione si è in parte compiuta, anche se ne attendiamo la sua piena realizzazione: Cristo crocifisso è la rivelazione ultima di Dio.

Il messaggio della croce, inoltre, non si può separare dalla risurrezione. All’inizio del suo vangelo Giovanni afferma:  “abbiamo visto la sua gloria”. Dove Giovanni ha visto questa gloria? Non può essere che sotto la croce. La gloria di Dio consiste nell’averla nascosta per amarci fino alla fine. La croce svela il peccato, l’ingiustizia e la menzogna e rivela, contemporaneamente, il più grande amore, la giustizia e verità di Dio”.

ADSUM artecontemporanea

 

SPARSA ANIMAE FRAGMENTA RECOLLIGAM

SPARSA ANIMAE FRAGMENTA RECOLLIGAM

(Raccoglierò i frammenti sparsi dell’anima)

opere di MARIA BONADUCE

Patrocinio del Comune di Terlizzi

Vernissage domenica 20 luglio 2014 ore 20,00

Interverranno il Dott. Ninni Gemmato sindaco di Terlizzi e il dott. Vito Bernardi

Presso
ADSUM artecontemporanea
v. Marconi 5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi (BA)

visitabile dal 20 luglio al 11 ottobre 2014

orario:

dal lunedì al sabato dalle ore 10.00-12.30 19.00- 20.30 chiusura giovedì pomeriggio e festivi

www.retearte.it – adsum.arte@libero.it – Tel. 3476502478

Questa mostra raccoglie il lavoro di ricerca degli ultimi cinque anni dell’artista. Il titolo:” Sparsa animae fragmenta recolligam” in evidente riferimento al Petrarca, indica una tappa inevitabile nel metaforico viaggio della nostra vita: il momento in cui, in conseguenza di un avvenimento traumatico, il nostro antico mondo va in pezzi e siamo chiamati a raccogliere i frammenti di ciò che resta come il frettoloso viandante che porta con sé solo l’essenziale, per proseguire il cammino con un fardello più lieve. La ricerca ha inizio tra lo smarrimento che frantuma anche i ricordi e il bisogno di un lento e paziente recupero delle macerie, una ricostruzione attraverso i “frammenti sparsi dell’anima” per ricomporre in modo nuovo, con un processo di sintesi , i luoghi della mente. Nuovi “Paesaggi” senza alcun riferimento a luoghi vissuti benché strutturalmente simili. Sono pensieri, sensazioni, a volte solo intuizioni. Il mezzo è sempre lo stesso: acqua pura e pigmento: l’essenziale.

Maria Bonaduce nasce a Terlizzi (Ba) nel 1955 dove lavora dal 1973, anno in cui ha terminato gli studi artistici. Da allora ha esposto in varie mostre, in Italia (Roma, Milano, Torino, Matera, Napoli, Messina, Verona, Venezia, Sondrio, Como, Piacenza, Cremona, Pisa, Bari, Siena, Reggio Emilia, Bolzano, Massa) e all’estero (Canada, Messico, Ungheria, Francia, Stati Uniti, Emirati Arabi, Bulgaria, Israele, Romania, Inghilterra). Predilige la tecnica dell’acquerello ricevendo importanti consensi internazionali. Notevole ritrattista e paesaggista, da diversi anni si dedica all’Arte Sacra con dipinti e vetrate istoriate.

Ha realizzato numerose opere pubbliche a Cascia (PR); Bari; Scutari (ALBANIA); Capurso; Bitetto (BA); Depressa (LE); Gubbio (PR); Ostuni (BR); Terlizzi (BA); Ruvo Di Puglia; Molfetta (BA); Tricase (LE). Dal 2000 al 2014 autrice delle pergamene del prestigioso: “Riconoscimento internazionale S. Rita da Cascia”. E’ tra i fondatori nel 2007 di ADSUM artecontemporanea.

Opere dell’artista sono esposte in permanenza presso i Musei Diocesani di Jesi (An) e Molfetta; nelle Civiche gallerie di Tolentino, Cupra Montana e Bitonto (Ba).

Per info: ADSUM Artecontemporanea, Via Marconi 3/5 – Palazzo della Meridiana – 70038 TERLIZZI (BA) Sito internet: http://www.retearte.it – 3476502478 adsum.arte@libero.it

 

UNA GIORNATA PARTICOLARE

Adsum ricorda Luigi Dello Russo

Espongono:Maria Addamiano, Cosimo Allegretta, Maria Bonaduce, Franco Bratta, Stefano Cagnetta, Mario Colonna, Vito de Leo, Luigi Dello Russo, Nilla De Santis, Domenico De Vanna, Sabino Gesmundo, Giovanni Morgese, Maria Pansini, Patrizia Ricco, Giuseppe Sciancalepore.

Sabato 21 giugno 2014 a partire dalle  ore 19,00

Interverranno : Vito de Leo, don Michele Cipriani

Presso

ADSUM artecontemporanea

Marconi 5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi (BA)

 

ADSUM arte il 21 giugno, giorno di S. Luigi, dedica una “giornata particolare” al suo direttore artistico: Prof. Luigi Dello Russo, venuto a mancare pochi mesi fa.

 Ai quindici artisti invitati è stato affidato uno spazio in cui ricordare, come su di un foglio bianco,  la figura eclettica di Luigi che ha dedicato ad ognuno di loro attenzione recensendo le loro mostre. Dalle esposizioni personalizzate di ciascuno degli artisti, si evincerà la sua profonda sensibilità, competenza e conoscenza dell’arte moderna e contemporanea.

 Luigi amava cercare il senso nelle diverse espressioni  e stili creativi, la sua vita è stata una continua ricerca nei linguaggi tra recupero della tradizione e sperimentazione. Ha dato attenzione: alla pittura, alla scultura,  alla fotografia al teatro, alla danza, alla musica, al cinema.

 Ha creduto nell’arte e nella creatività come unico  viaggio possibile per  i cambiamenti umani e civili.

 

La serata avrà inizio alle ore 19,00 e vedrà  anche testimonianze di quanti lo hanno conosciuto e apprezzato.

FREEHAND – A cura di F.Molinario e M.Romani

Espongono : Andrea Albanese – Antonella Avataneo – Tommaso Basti – Pierangelo Bertolo – Alberto Bongini – Carla Brandinali – Susy Cagliero – Albino Caramazza – Angela Maria Capozzi – Marita Cavaliere – Eugenio Cerrato – Milena Chiodi – Josephine Ciufalo – Riccardo Corciolani – Eleonora De Marco – Anna De Zuani – Silvy Favero – Davide Ferro – Alessandro Fronterrè – Fabiola Giacomini – Ciro Guerra – Carlo Iorietti – Elda Lovetti – Francesca Lupo – Guido Massucco – MC – Alessandro Merlo – Fabrizio Molinario – Micaela Molinario – Michelle Odelin – Rosa Elena Orsina – Antonella Preti – Eufemia Renzi – Elena Rivautella – Massimo Romani – Cecilia Simone – Gabriele Targa Kamalele – Barbara Vanni Pasi

 

A cura di: Fabrizio Molinario e Massimo Romani

Sede espositiva :

A D S U M Artecontemporanea
via Marconi, 5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi

visitabile dal 6 al 16 giugno 2014

vernissage venerdì 6 giugno ore 19,00

orario: dal lunedì al sabato dalle ore 10.00-12.30; 18.30- 20.30 chiusura giovedì pomeriggio e festivi.

 

http://www.retearte.it

adsum.arte@libero.it Tel. 3476502478

 

Adsum artecontemporanea propone per giugno un progetto di ben 38 artisti provenienti dal nord Italia, tra cui nomi affermati a livello nazionale, ormai storicizzati e giovani che si affacciano ora sulla scena dell’arte, per promuovere un arricchente confronto e dialogo tra il mondo artistico e la sensibilità espressiva del nord Italia e la nostra realtà. Diverse sono le forme della creatività artistica, diverse sono le tecniche espressive tra le opere presentate; unico elemento in comune il formato quadrato, forma simbolica del mondo. Questa mostra appare come uno spaccato, un microcosmo del multiforme ingegno artistico.

Gli autori spaziano dal realismo alla pittura di paesaggio, dalla natura morta alla ritrattistica, dall’astrazione fino al neoespressionismo, all’utilizzo dell’immagine fotografica, alle interpretazioni simboliche. Oggi, uno degli aspetti più interessanti del panorama artistico che ci accomuna è l’innumerevole coesistenza di stili e ricerche individuali che ci consente di sperimentare tecniche mai viste prima d’ora e di esprimere in totale libertà formale il nostro universo interiore.

 

ADSUM artecontemporanea

Art director : MARIA BONADUCE e GIOVANNI MORGESE

Ufficio stampa: NICOLO’ MARINO CECI

Comunicazione e marketing : FRANCESCO PARISI

Collaboratori: GIANRAFFAELE PORFILIO – SALVATORE SIMONETTI – SABRINA VENDOLA – GIUSEPPE MARELLA

 

VIE DI FUGA – Mostra personale di Giuseppe Sciancalepore

VIE DI FUGA

Mostra personale di Giuseppe Sciancalepore
A cura di Luigi Dello Russo
Vernissage sabato 3 maggio 2014 ore 19,00

10 Maggio – ore 19.00 performance di musica live Jazz Fusion : al piano Paolo Iannattone e alla chitarra Maurizio Grondone.

17 Maggio estrazione ( a tutti coloro che visiteranno la mostra viene riservata in maniera esclusiva e gratuita la possibilità di vincere tre opere dell’artista non esposte) .

Presso

ADSUM artecontemporanea

v. Marconi 5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi (BA)

visitabile dal 3 al 17 maggio 2014

orario:

dal lunedì al sabato dalle ore 10.00-12.30 18.30- 20.30 chiusura giovedì pomeriggio e festivi

www.retearte.it – adsum.arte@libero.it Tel. 3476502478

Giuseppe Sciancalepore riesce sempre, con la sua affascinante pittura, a captare qualcosa che va al di là del semplice tocco di colore. Attraverso le sue opere egli ci dona innumerevoli finestre sul mondo.

Non si tratta di mere visioni realistiche poiché è sempre presente e visibile lo sguardo dell’artista. Ciò che rende interessanti i suoi lavori è la capacità che essi donano all’osservatore di sentirsi unico e libero,

svincolandolo dalle pastoie del mondo contingente, schiacciato da quella asfittica realtà si ritrova a guardare il mondo dalle profondità di un fondale e lì si cela la “via di fuga”.

Così scrive di lui Elisa Silvatici: ”La pittura di Sciancalepore è il suo “alter ego” che concretizza una ricerca introspettiva trasmutata sulla tela attraverso il colore. Rispetto della proporzione e della prospettiva di una metaforica rappresentazione di un percorso insidioso della nostra vita. Un ponte, forse la speranza, in uno scenario fantastico ed evocativo…” a cui fa eco Luigi Dello Russo “ …è una “via di fuga” l’occhio centrale di una cupola – cielo che s’irradia per lo spazio con una festosa gioia di rami, fioriture dai colori pastello ma pregnanti, quasi sorretti da un pergolato di rami centripeti: una rinnovata “joie de vivre” nella rimembranza di una pura felicità vissuta”.

Questa mostra è stata fortemente voluta dal Prof. Luigi Dello Russo che ci ha improvvisamente lasciati e al quale vogliamo dedicarla con affetto e stima.

ADSUM artecontemporanea

http://www.retearte.it adsum.arte@libero.it

Tel. 3476502478

Art director: MARIA BONADUCE e GIOVANNI MORGESE

Critico e storico dell’arte: LUIGI DELLO RUSSO

Ufficio stampa: NICOLO’ MARINO CECI

Comunicazione e marketing: FRANCESCO PARISI

Collaboratori: GIANRAFFAELE PORFILIO – GIUSEPPE MARELLA – SABRINA VENDOLA – SALVATORE SIMONETTI

FERRO & FUOCO di Giovanni Morgese

Patrocinio del Comune di Terlizzi

A cura di Maria Vinella e Renato Brucoli

Interverrà il sindaco Dott. Ninni Gemmato

Sede espositiva: Pinacoteca Michele de Napoli

Vernissage sabato 22 marzo 2014 ore 19,00

Pinacoteca MICHELE DE NAPOLI

C.so Dante n.9 – 70038 Terlizzi (BA)

visitabile dal 22 marzo al 12 aprile 2014

 

Orario:  martedì/sabato ore 10.00-13.00 venerdì/sabato ore 16.00-19.00.

http://www.pinacotecadenapoli.com;  pinacoteca@comune.terlizzi.ba.it  – tel.080 3542836

 

Catalogo monografico disponibile in  pinacoteca.

La Pinacoteca Michele De Napoli di Terlizzi, ospita la seconda tappa della mostra “Ferro e fuoco” dopo la prima a Roma nella galleria “Arte Fuoricentro”. Il progetto, ampliato, presenta il risultato della ricerca più recente dell’artista.

“ Dall’inizio del proprio lavoro, Morgese indaga specificità linguistiche e operative diverse, componendo e scomponendo pazientemente ogni elemento del linguaggio visivo…”. “ Nella serie di progetti messi a punto dopo il Duemila – cicli generati all’insegna del ferro e del fuoco – i metalli poveri si sommano ai materiali naturali e insieme affrontano combustioni, consunzioni, fusioni. Ne nascono sculture filiformi e spazi ermetici, figure drammatiche e silenti testimoni della condizione contemporanea. Nelle composizioni dedicate alla figura umana, eleganti forme femminili e corpi celesti asessuati appaiono forati da segni di stelle, di spirali generative, di falci di lune e di soli nascenti, mentre figurazioni di esseri immoti meditano o pregano con le braccia levate al cielo.””Nelle vuote sagome architettoniche circolari/quadrangolari/rettangolari, con frammenti di lettere e parole che bucano gli assemblaggi dei ferri, nei microuniversi di simboli primari nascosti tra le lamiere, lo scultore sospende i pesi dei pezzi ferrosi incastrandoli e saldandoli tra loro.” (Maria Vinella)

“La ricerca artistica di Giovanni Morgese è orientata da una spiritualità nuda, essenziale, francescana, radicale. Incarnata e svettante. “Pesante” e “leggera” insieme. Dolente e gioiosa. In sintesi: crocifissa e risorta. Segnata dalla materia povera (il legno e il ferro, in cui l’artista scava) e dal simbolo (in cui l’homo religiosus indaga). Arte e vita si tuffano nello stesso mare, inverate dalla testimonianza. E non richiedono molte parole per manifestarsi.” “Ecco, allora,che accostare le silhouette e le strutture metalliche di Morgese è come entrare fiduciosi in una cattedrale; anzi nell’umanità traviata e redenta, cattedrale di Dio: varcata la soglia del luogo sacro, viene naturale segnarsi e… abbeverarsi a quote di cielo, smaltita la polvere e le morchie del vissuto”. (Renato Brucoli)

Giovanni Morgese  inizia la sua attività artistica nel 1980 con una personale alla galleria « Pino Pascali » di Polignano a mare (Ba). Subito notato dai critici d’arte per la sua originale ricerca segnico-simbolica, avvia un percorso di mostre che lo porterà in diverse città italiane. Farà parte de « La Cooperativa » di Mimmo Conenna (Bari 1983) con la quale sarà presente nelle mostre: « Laboratorio Puglia » ; « Una nuovissima generazione nell’arte italiana » (Siena 1985 a cura di E. Crispolti) ; « Linee parallele » (Taranto a cura di F. Sossi) . «Transit art » (Grecia a cura di A. D’Elia) ; « Via col vento » (Barletta 1988 a cura di M. Vinella) ; « Triennale internazionale di arte sacra » (Celano 1999 a cura di G. Di Genova) . Sarà presente nella « I^ Biennale d’arte d’italia » a cura di Politi (Trevi ‘Perugia’ 1998) ; « Festival mondiale dell’arte sulla carta » (Slovenia 2000). Altre sue mostre  saranno in fiere come « Miart » a Milano, « Expo arte » a Bari e in diverse città italiane in spazi pubblici e privati. Fortemente legato alla sua terra, è tra i fondatori delle gallerie « Omphalos » di Terlizzi (1980) e di « ADSUM artecontemporanea (2005). Molto attivo nell’arte sacra con numerose opere pubbliche .

Alienati ed altri strani pred-attori

Espone: FILIPPO VEROVA
A cura di : Nicola Filazzola
Interverranno: Rocco Brancati (Giornalista) e Salvatore Pagliuca (Archeologo e poeta)
Vernissage sabato 8 febbraio 2014 ore 18,30
Presso ADSUM artecontemporanea
v. Marconi 5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi (BA)
visitabile dal 8 al 19 febbraio 2014
orario: dal lunedì al sabato dalle ore 10.00-12.30 18.30-20.30
chiusura giovedì pomeriggio e festivi

http://www.retearte.it – adsum.arte@libero.it – filippoverova@tiscali.it Tel. 3476502478

Filippo Verova nasce a Muro Lucano (PZ) nel 1974 dove vive tutt’ora, dopo un soggiorno di qualche anno a Torino. Così scrive di lui Rocco Brancati ” Le foto di Verova ricordano a prima vista il surrealismo di Robert e Shana ParkeHarrison o di un Thomas Barbéy, di un René Magritte per non citare solo l’antesignano Man Ray. Si inseriscono nel panorama della fotografia artistica contemporanea impegnata a “reinventare” la quotidianità spesso risemantizzata. Scatti che però non distorcono ma rivisitano il reale manipolato per esigenze poetiche. Le sue opere “visionarie” sono sovrapposizioni di piani piuttosto che fotomontaggi o manipolazioni digitali, con risultati eccellenti. Quelle figure sembrano emergere dai luoghi stessi in cui sono stati inseriti spesso con un effetto quadridimensionale nello spaziotempo di Minkowski. L’importante è l’occhio che guarda, diceva un maestro del calibro di Dziga Vertov. L’opera di Filippo Verova produce immagini da guardare perché – asseriva Ogni scatto è una creazione. I personaggi immersi in un ambiente bianco-nero si colorano, si vestono di simboli. Sono allegorie e metafore, immagini iconiche senza tempo e senza luogo come immerse in una sorta di metamorfismo antropomorfo…”.

Laureato in Scienze Forestali, fin da piccolo si dedica alle arti grafiche e plastiche come autodidatta. Dalla pittura passa nel 2004 alla fotografia analogica. Utilizza principalmente tecniche di camera oscura sviluppando e stampando da sé i propri lavori .Con l’uso del digitale inizia a fare pratica del software di fotoritocco Adobe Photoshop per impadronirsi delle tecniche di camera chiara che saranno di fondamentale importanza per i futuri lavori. Pratica la fotoritrattistica, la fotografia macro e naturalistica e la fotografia concettuale nonche il fotoreportage.

Nel 2007 partecipa con quattro scatti in pellicola b/n al concorso fotografico internazionale Winephoto attestandosi tra i primi 10 e guadagnandosi così il diritto ad esporre i propri lavori a Mogliano Veneto (TV). Nel 2008 espone nel Museo Nazionale Archeologico di Muro Lucano (PZ) una personale intitolata “Percorsi di vita”, con il patrocinio della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata. Nel 2009 organizza e partecipa al I° Concorso fotografico dedicato al celebre fotografo italo-americano Ron Galella, sempre nell’ambito del Museo Nazionale. 2010 inizia una serie di esposizioni con la mostra dal titolo “Il profumo del fieno tagliato” a Bologna nei locali del Macondo; 2012 a Muro Lucano (PZ) nel Museo Archeologico Nazionale, a Pompei (NA) nei locali del Pompeilab; a Tursi (MT) nella Casa Museo Albino Pierro; a Bella (PZ) nelle sale del Castello.

Nel luglio 2010 iniziano le sessioni fotografiche del lavoro sull’alienazione dal titolo “Alienati ed altri strani pred-attori” nella Fondazione Giorgio Amendola di Torino unitamente al celebre fotografo italo-americano Ron Galella; a Matera nello Spazio dell’Angelo dal 19 aprile al 8 maggio 2013. Uno degli scatti del suddetto lavoro è stato pubblicato sul numero di gennaio 2013 del prestigioso mensile di fotografia ‘Fotocult’.

Ha appena terminato un progetto sulla Divina Commedia di Dante, ambientato in Basilicata, nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri e Lagonegrese.

T’AMO

inv fronteTORRIONE inv retroTORRIONE

TRAN-SITI ADSUM to trasfer

Febbraio 2013 TRAN-SITI ADSUM to trasfer – Artisti Adsum in trasferta a Bari in due sedi : Artoteca Vallisa e S.Teresa dei Maschi

PATRIZIA RICCO

Febbraio 2013 fotografie e disegni di PATRIZIA RICCO – a cura di Luigi Dello Russo – Intervento polifonico degli En Sabir. Vernissage 2 febbraio ore 19.00

XCHANGE

Gennaio-febbraio 2013 XCHANGE artisti croati ospiti di ADSUM – Patrocini della Regione Istria, Consolato della Repubblica di Croazia, Comune di Pazin, Museo civico della citta’ di Pazin, Comune di Bari, Comune di Terlizzi

NICOLA FILAZZOLA

gennaio 2013 personale di NICOLA FILAZZOLA – a cura di Mario Colonna – interverranno Salvatore Adduce sindaco di Matera e il vice presidente del parlamento europeo Pittella

La lucciola

novembre 2012: La lucciola – Mostra personale di LOREDANA CACUCCIOLO a cura di Luigi Dello Russo. Vernissage della mostra sabato 17 novembre 2012 ore 19,00.

ADSUMliberatutti

ottobre 2012 ADSUMliberatutti: mostra delle opere selezionate del I concorso d’arte contemporanea. Espongono: Lucrezia Abadessa, Grazia Maria Addante, Agnese Bagnardi, Lorenza Casamassima, Cesare Cassone, Francesco Ceglie, Emma Chiavarone, Vincenzo Corcelli, Angela D’Elia, Alessandro de Leo, Carlo Dicillo, Antonio Maria Fantetti, Pasquale Leonetti, Michele la Tegola, Francesco Mestria, Enkeleda Kambo, Oreste Panebianco, Patrizia Ricco,Vittoriana Rutigliano, Francesco Sannicandro, Vanina Paola Savore’, Laura Scaringi, Arianna Spizzico, Vincenza Vasallucci, Giuseppe Volpe.

UNA VITA IN RICERCA

Maggio-giugno 2012 UNA VITA IN RICERCA – Antologica di Sabino Gesmundo – Presentazione di Luigi Dello Russo – in contemporanea con la Pinacoteca De Napoli . Durante la mostra ADSUM ospitera’ la giornalista RAI Cinzia Tani

L’ego de la MER

2012 aprile-maggio Personale di ENZA MASTRIA “L’ego de la MER” dal 14 aprile al 4 maggio. Vernissage sabato 14 aprile ore 19,30 – presentazione di Vito Mazzotta.

ADSUM ospita MICHELE MIRABELLA

2012 Febbraio – “ADSUM ospita MICHELE MIRABELLA”. Sabato 11 febbraio 2012 alle ore 18,30. MICHELE MIRABELLA presentera’ il suo ultimo libro “Cantami, o mouse. Il mondo di oggi spiegato dagli antichi” edito da Mondadori. Dialogheranno con l’autore Lizia Dagostino, psicologa e Nicolo’ Marino Ceci, addetto stampa ADSUM.

CROMIE STRUTTURATE

2012 Febbraio – “CROMIE STRUTTURATE” – Personale di FRANCO BRATTA a cura di Luigi Dello Russo. Dal 4 al 18 febbraio. Vernissage sabato 4 febbraio ore 19,00.

SMALL ART

2011 Dicembre – Gennaio : “SMALL ART” Trentasei artisti per il piccolo formato. 4^ Rassegna nazionale. Dal 11 dicembre 2011 al 7 gennaio 2012. Vernissage domenica 11 ore 19,00.

MANGIATI & MANGIANTI

2011 Novembre – Gennaio. “MANGIATI & MANGIANTI” personale dell’artista Pietro De Scisciolo, performance dell’attore Pietro Matarrese. Dal 19 novembre al 3 dicembre. Vernissage sabato 19 novembre ore 19,00 presso la galleria ADSUM.

IIIa Triennale di Arte Sacra ” LA CITTA’ DI DIO “

2011 Settembre – Ottobre: IIIa Triennale di Arte Sacra ” LA CITTA’ DI DIO ” a cura di ADSUM arte e Concattedrale S. Michele Arcangelo Terlizzi – Presso PINACOTECA DE NAPOLI TERLIZZI. Dal 30 settembre al 29 ottobre.Inaugurazione 30 settembre ore 19,00.

VITALITA’ DEL CLASSICISMO

2011 Maggio – Giugno: “VITALITA’ DEL CLASSICISMO” – dipinti di Vito Cotugno. Presentazione di Mario Colonna. Inaugurazione sabato 21 maggio ore 19:30. Evento visitabile fino al 7 giugno.

MISERERE

2011 Aprile – Maggio: “MISERERE” sculture in ferro di GIOVANNI MORGESE. Presentazione del video-catalogo multimediale a cura di Giuseppe D’Amato – Pierre Lassismore – Franco De Marco. Inaugurazione mercoledi 20 aprile ore 19.00. Evento visitabile fino al 16 maggio.

FIL ROUGE e le contaminazioni

2011 Aprile: FIL ROUGE e le contaminazioni. Espongono: Mirella Caldarone, Enrico de Leo, Vito de Leo, Maria Pansini, Marina Santeramo. Sabato 2 aprile 2011 alle ore 19,00 vernissage della mostra.Intervento musicale di Aldo Di Tommaso (tromba) Performance di Francesco Bonaduce (voce) Giuseppe Tatoli (suoni)

FEMMINILE PLURALE

2011 Marzo: “FEMMINILE PLURALE” – espongono Maria Addamiano, Massimiliano De Nicolo e Paolo De Nicolo. Inaugurazione sabato 12 marzo ore 19:00.

NUMERI PRIMI IIa edizione

2011 Febbraio – Marzo: “NUMERI PRIMI” IIa edizione. Espongono: Aligi Sassu, Salvator Dali’, Anna Salvatore, Renato Guttuso, Migneco, Rodolfo Zito, Pietro Annigoni, Pietro Cascella, Francesco Messina, Lucio Del Pezzo, Giuseppe Bartolini, Eliano Fantuzzi, Joy Caros, Gianni Testa.

VOCE DI VENTO

2011 Febbraio “VOCE DI VENTO” Elaborazioni pittoriche su testi poetici di Giovanni Parisi. Espongono: Maria Addamiano, Cosmo Allegretta, Maria Bonaduce, Paolo De Nicolo, Pietro De Scisciolo, Angelo Lamorgese, Fabrizio Molinario, Giovanni Morgese, Ines Tarascio, Francesco Tullo.

A.D.2011 Dodici artisti per dodici mesi

2011 Gennaio “A.D.2011” Dodici artisti per dodici mesi, a cura di Stefano Pelle e Candelma. Espongono: Allegretta, Scarongella, Barracchia, Basso, Pelle, Mascolo, Horusra, Tullo, De Leo, Riccardi, Giancaspro, Di Costanzo.

III Edizione di SMALL ART

2010-2011 Dal 12 Dicembre al 7 Gennaio: III Edizione di SMALL ART, Rassegna Nazionale di arte contemporanea con la partecipazione di 34 artisti provenienti da varie citta italiane. Inaugurazione Domenica 12 Dicembre ore 19:00

TRA SEGNO E VOLUME

2010 dal 14 novembre al 7 dicembre: “TRA SEGNO E VOLUME”, mostra personale di MARIO COLONNA. Presentazione di Luigi Dello Russo. Inaugurazione: domenica 14 novembre ore 18:30.

STELLE DEL CIRCO

2010 dal 30 ottobre al 13 novembre:” STELLE DEL CIRCO” mostra personale di Sara Di Costanzo a cura di Luigi Dello Russo. Inaugurazione sabato 30 ottobre ore 19,00.

PAESAGGI DI PUGLIA E FIGURE FEMMINILI

2010 dal 09 al 23 Ottobre: “PAESAGGI DI PUGLIA E FIGURE FEMMINILI” – Mostra personale dell’artista Angelo Lamorgese. Inaugurazione Sabato 09 Ottobre 2010 ore 19:00

SCAMBI

2010 Giugno dal 12 al 25 – mostra “SCAMBI” Artisti presenti: DARIA BASSI, EMMA CIVALLERO, CLAUDIO CAVALIERI, FERNANDO DE BERNARDI, MAURO GUASTALLI, GIORGIO LAMPERTI TORNAGHI, RENATO MARSILLI PAOLO OBER, MAURIZIO PICCIRILLO, RIKKI REINWEIN.

Della donna … il canto

2010 Marzo dal 5 al 20 “Della donna … il canto” mostra personale della scultrice Maria Addamiano. Presentazione di Luigi Dello Russo. Inaugurazione venerdi 5 marzo ore 19.30

DESIGN primo amore

2010 Febbraio, dal 13 al 27 – “DESIGN primo amore”: esposizione di Nicola Mastandrea. Presentazione di Luigi Dello Russo. Fruizione con l’installazione di Giuseppe D’Amato.

INTERLUDIO

2010 Gennaio dal 16 al 30 “INTERLUDIO” mostra personale di Vito de Leo. Presentazioni di Gianni Tristano, Luigi Dello Russo,Marina Santeramo, Pasquale Vitagliano e Raffaele Tedeschi.

SMALL ART

2009-2010 dal 12 Dicembre 2009 al 6 gennaio 2010 “SMALL ART”, II rassegna nazionale di Arte Contemporaneadel piccolo formato a cura di Luigi Dello Russo. Inaugurazione sabato 12 dicembre 2009.

IN PRIMIS

2009 dal 14 al 28 novembre “IN PRIMIS” collettiva di cinque giovani artisti emergenti. Interverranno Emanuela Angiuli (Direttrice Pinacoteca De Nittis – Barletta) e Giovanni Morgese (Presidente della Fondazione Morgese).

LINEE D’ARTE

settembre 2012 LINEE D’ARTE collettiva scambio tra gli artisti della galleria Eventart di Pergine Valsugana e gli artisti ADSUM a cura di Claudio Cavalieri. Dal 15 al 29 settembre.

NOVO CROMO

2009 dal 10 al 24 ottobre “NOVO CROMO” mostra personale di Cosimo Allegretta – presentazione di Luigi Dello Russo.

ADSUM ESTATE

2009 dal 29 agosto al 21 settembre “ADSUM ESTATE” opere inedite di Giovanni Morgese, Valentina de Marco, Maria Bonaduce, Claudio Cavalieri.

INCIDENTI MEDITERRANEI

2009 Maggio “INCIDENTI MEDITERRANEI” mostra personale della fotografa Maria Pansini a cura di Luigi Dello Russo. Interverranno all’inaugurazione il 16 Maggio: Nabil Salameh (voce dei RADIODERVISH), Michele Santeramo (Teatro Minimo),Cinzia Calzini (attrice).

NUMERI PRIMI

2009 Aprile “NUMERI PRIMI” Rassegna di opere grafiche dei maggiori artisti del 1900.

L’ARTE DI INCIDERE

2009 Gennaio “L’ARTE DI INCIDERE”mostra della bottega di grafica “via sette dolori ” di Matera.

DALLE STELLE ALLE STELLE

2008 Dicembre “DALLE STELLE ALLE STELLE” 20 istallazioni luminose nel centro storico di Terlizzi in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

IL BORGO DI SOVERETO E I TEMPLARI

2008 Dicembre “IL BORGO DI SOVERETO E I TEMPLARI” Tra oriente e occidente lungo il cammino dei crociati. Tra i progetti mostra sulle “NATIVITA'”.partendo dall’iconografia medioevale ai tempi nostri.

PELLE POLLIO SFORZA

2008 Novembre “PELLE POLLIO SFORZA” tre artisti contemporanei, tre generazioni a confronto a cura di Luigi Dello Russo.

METTIAMOCI IN GIOCO CON IL CUORE

2008 Ottobre “METTIAMOCI IN GIOCO CON IL CUORE” realizzazione di un carro floreale per la sfilata in occasione della tradizionale festa dei fiori.

II Raduno artisti del Sud

2008 Maggio II raduno degli artisti del Sud. 2008 Maggio IIa Triennale di Arte Sacra “MARIA ICONA DELLA BELLEZZA” a cura di Michele Cipriani.

AKAMOS

2008 Marzo “AKAMOS” un libro una mostra d’arte, letteratura, musica e teatro.

INSCATOLANDO L’ARTE

2008 Febbraio “INSCATOLANDO L’ARTE” personale dell’artista bitontino Franco Tullo-a cura di Lucia Anelli.

I Raduno artisti del Sud

2008 Gennaio I Raduno artisti del Sud.

SMALL ART

2007 Dicembre “SMALL ART” 70 artisti e 150 opere per una Rassegna nazionale del piccolo formato a cura di Luigi Dello Russo.

IL TEMPIO DEGLI DEI

2007 Ottobre “IL TEMPIO DEGLI DEI “personale dell’artista barese Leo Morelli.

IMAGO MARIAE

2007 Settembre “IMAGO MARIAE” arte, folklore, storia, devozione in una mostra sulla Madonna.

CUCINA PUGLIESE

2007 Giugno”CUCINA PUGLIESE” tra dominazioni, riti e miti-a cura di Lorenza Giangregorio e Vitangelo Fontana.

ARCIPELAGO

2007 Maggio “ARCIPELAGO” otto artisti contemporanei- a cura di Luigi dello Russo e Gino Apicella.

SPAZIO APERTO ALL’ARTE

2007 Aprile “SPAZIO APERTO ALL’ARTE ” Expolevante- fiera del Levante Bari.

SUBLIMI ESPRESSIONI

2007 Marzo “SUBLIMI ESPRESSIONI” artisti storici del Sud e noti contemporanei- a cura di Gino Apicella.

RICOGNIZIONE in progres

2006 Dicembre “RICOGNIZIONE in progres” collettiva giovani artisti in autogestione.

DIGITALI D’AMORE DIGITALI D’AUTORE

2006 Giugno “DIGITALI D’AMORE DIGITALI D’AUTORE” volti, luoghi e colori della Puglia- mostra itinerante nelle librerie pugliesi e performance di musica popolare.

ComeTE NEL BUIO

2005 Dicembre-2006 Gennaio “ComeTE NEL BUIO”-collettiva di Arte Sacra e musica.

collegaMENTI

2005 Settembre “collegaMENTI” arte, suoni, sapori, incontri, letture – a cura di Giovanni Morgese.

LA CATTEDRALE: ARCA DI BELLEZZA DIMORA DEL POPOLO DI DIO

2005 Luglio- Ia Triennale di Arte Sacra ” LA CATTEDRALE: ARCA DI BELLEZZA DIMORA DEL POPOLO DI DIO” a cura di Michele Cipriani.

RICOGNIZIONE

2005 Giugno “RICOGNIZIONE” tracce, percorsi ed universi sommersi – a cura di Marina Santeramo e Maria Bonaduce.